Seleziona una pagina

Produttori di vino da tre generazioni

La Storia

L’azienda ”Feudo Calderone” si trova a Caulonia, cittadina della costa ionica calabrese, collocata a pochi km dall’incantevole mare Ionio nel tratto in cui sono stati rinvenuti gli splendidi bronzi di Riace, simboli e testimoni unici del patrimonio artistico di cui probabilmente disponeva l’antica e civilissima Kaulon, fiorente repubblica magno greca che si estendeva dall’attuale punta Stilo (Monasterace) al fiume Torbido (Gioiosa Ionica).

L’azienda è situata lungo la strada provinciale n. 88 che porta al vicino centro storico, un incantevole borgo medioevale che svetta altero, dall’alto della rupe, quasi a voler ancora difendersi dagli antichi sbarchi di pirati e saraceni.

La famiglia Oppedisano coltiva la vite da tre generazioni, furono i fratelli Pasquale (Arciprete) e Vincenzo (Orafo) Oppedisano ad acquistare la Tenuta agli inizi del secolo scorso e ad intraprendere tale coltivazione. Antonio Oppedisano (medico chirurgo) ha proseguito la loro opera e ed ha fortemente inciso sulla fisionomia dell’azienda. Grazie all’avvento della meccanizzazione, alla sua passione ed all’intuito che gli hanno permesso di essere sempre a passo con i tempi e con i gusti dei consumatori, ha effettuato profonde trasformazioni fondiarie che hanno dato alla tenuta l’ordinamento colturale odierno.

Attualmente, l’azienda è diretta dal proprietario, il dott. Agronomo Roberto Oppedisano, che con l’ausilio di manodopera esterna provvede in prima persona alla sua gestione. Nel 2003 ha completamente rinnovato i vigneti aziendali ed aumentato la superficie vitata portandola complessivamente a circa 4 ettari.

Il nuovo impianto è stato effettuato nel rispetto del disciplinare di produzione della DOC Bivongi e della IGT Locride, per entrambi si è avviata l’iscrizione ai relativi albi. È stato dato ampio spazio alle varietà autoctone a bacca rossa: Calabrese, Magliocco Dolce e Gaglioppo, inoltre, entrano a far parte della piattaforma ampelografica aziendale, con circa il 15% della superficie vitata: il Guardavalle, vitigno a bacca bianca, utilizzato insieme al Gaglioppo per la produzione del Chiaretto d’Allaro, e il Cabernet Sauvignon, che nella zona ha evidenziato ottime performance qualitative, contribuendo a migliorare il colore, la struttura e la resistenza all’ossidazione dei vini.

L’arte di fare il vino da oltre 100 anni

La Cantina

 

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisci elit, sed eiusmod tempor incidunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrum exercitationem ullam corporis suscipit laboriosam, nisi ut aliquid ex ea commodi consequatur. Quis aute iure reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint obcaecat cupiditat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisci elit, sed eiusmod tempor incidunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrum exercitationem ullam corporis suscipit laboriosam, nisi ut aliquid ex ea commodi consequatur. Quis aute iure reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint obcaecat cupiditat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.

Preserviamo sapori regionali unici